Giù le mani dal Progetto di Moneta Siciliana “Grano”!

riceviamo, da Giuseppe Pizzino (Associazione Progetto Sicilia) e volentieri pubblichiamo.

@terraeliberazione

Dicono che il tempo sia galantuomo ma non credevo di aver così presto soddisfazione. Giorno 25 gennaio su questo sito -linksicilia, ndr- commentando un articolo di Costa innescavo un’aspra polemica con alcun suoi simpatizzanti. Il motivo da noi lamentato: nei primi mesi dell’anno scorso, Costa, a tradimento, in modo scorretto e subdolo era andato da Crocetta per promuovere Progetto Sicilia, proponendo Lui stesso gestore del sistema monetario regionale Grano. Dichiarava Costa nel suo articolo del 25 gennaio riferito a Crocetta “Quando siamo venuti a parlarti della necessità, indifferibile, di istituire una moneta complementare siciliana, i tuoi funzionari mi hanno quasi “riso in faccia”. Non hanno capito nulla del progetto, non hanno nemmeno voluto ascoltare. Pensavano che volessi far battere moneta legale alla Sicilia (magari! se fosse possibile!).” Bene, questi i fatti documentabili: Nel momento in cui Costa era andato da Crocetta non aveva ancora elaborato un proprio progetto di moneta complementare tanto è vero che giorno 4 febbraio esordisce con il proprio (finalmente) progetto Tarì, la moneta complementare all’euro per salvare la Sicilia. Finalmente anche Costa, insieme a Bossone, ha elaborato un proprio studio di moneta complementare. A loro arriva il soccorso politico del M5S con Sergio Tancredi il quale, oggi, dichiara: “IL PRESIDENTE CROCETTA E IL FIDO ASSESSORE BIANCHI SUL PROGETTO GRILLINO DI INTRODUZIONE DELLA MONETA COMPLEMENTARE HANNO FATTO MELINA PER SETTE MESI” Noi di Progetto Sicilia abbiamo il diritto di chiedere e di sapere, in nome della tanto decantata trasparenza e onestà di cui amano fregiarsi i pentastellati , di quale “Progetto Grillino” sta blaterando il poco onorevole Tancredi? Questa si chiama disonestà intellettuale! Abbiamo diritto, sempre in nome della decantata trasparenza a un chiarimento da parte di Tancredi circa quanto dichiarato: “Nonostante gli studi commissionati dal M5S e i progetti preliminari già elaborati ” Noi di Progetto Sicilia abbiamo omaggiato tutti i nostri lavori, vogliamo sapere a chi sono stati commissionati e quanto hanno speso? L’unico progetto di cui aveva conoscenza sette mesi fa era Progetto Sicilia! Non esisteva altro Progetto di moneta regionale! Se esistesse basterebbe pubblicarlo, oggi, subito! L’incontro, presso l’ARS, di Progetto Sicilia con il gruppo parlamentare del M5S risale al 23 maggio dell’anno scorso! Complimenti a voi tutti! A Costa per aver prima sfruttato l’idea di Rossella Accardo con il suo caruseddu, dopo per aver fatto suo Progetto Sicilia di Giuseppe Pizzino. A Tancredi per aver dichiarato che sette mesi fa aveva un proprio progetto grillino. Ma siete diventati tutti pazzi? Questo va oltre ogni limite tollerabile! Vergogna!

 

Non essendo giurista, economista tanto meno politicante, come Costa Bossone e Tancredi, non ho “titolo” per giudicare lo studio da loro proposto, però, mi sarei aspettato una sollevata di scudi, forti critiche, censure da parte dei sovranisti, dei no euro, dei sicilianisti, dal M5S (di cui fa parte Tancredi), da parte di coloro che lottano per il controllo e la proprietà pubblica dell’istituto di emissione leggendo quanto riportato nell’articolo di Costa e Bossone, condiviso nel merito dall’On. Sergio Tancredi: “Il nuovo strumento di pagamento siciliano sarebbe governato da una Convenzione alla quale aderirebbero volontariamente soggetti pubblici e privati”. Ho letto bene? Si, privati ! Costa, Bossone e Tancredi vogliono che l’istituto di emissione siciliano sia governato da privati, bene replicheremo in Sicilia la miniatura degli Istituti di emissione dell’eurozona. Nessuna critica o giudizio da parte mia, riporto solo quanto scritto dagli illustri e titolati autori, condiviso dal tecnico monetarista del M5S. Voglio ricordare a Tancredi che il 23/05/2013 lui come gli altri 13 “grillini” hanno ricevuto copia del libro Progetto Sicilia e copia del progetto esecutivo del sistema monetario regionale Grano, in sette mesi, nessun riscontro da parte loro, nessuna osservazione, nessuno scritto, nessuna censura. Essendo passati inutilmente sette mesi in attesa di risposta, il 17/12/2013 abbiamo presentato un Progetto di Legge di iniziativa popolare per la moneta siciliana, anche di questo consegnata copia all’On. Sergio Tancredi. Con gallo e senza gallo, Dio fa giorno! Il tempo è galantuomo, stanno emergendo i veri nemici della moneta siciliana.

— A.P.S.Progetto Sicilia Via Principi Lancia di Brolo,3 98061 Brolo (Me) progettosicilia60@tiscali.it Fax Tiscali: 1782728548 telefono: 3887799964

Annunci