Con il film “Occhiolà”, il nostro Lorenzo Daniele ha stravinto “a sorpresa” la quarta edizione del Festival internazionale del cinema archeologico, promosso in collaborazione con la Fondazione Museo civico di Rovereto e la rivista specialistica “Archeologia Viva”.
E’ l’equivalente di un Oscar!.
“Occhiolà – Un Presepe dei monti Erei” racconta un borgo contadino, la Grammichele pre terremoto 1693.
“Tre secoli dopo, la ricerca archeologica ha messo in luce i resti di quel luogo, scoprendo tra le macerie e i detriti le tracce di una vita interrotta. Tra i reperti, un piccolo presepe modellato a mano, sigillo dell’ultimo palpito di vita del villaggio”.
Il film è stato prodotto nel 2011 da Fine Art Produzione in collaborazione con la Scuola di specializzazione in Beni Archeologici dell’Università di Catania.
«Il nostro impegno in Sicilia è un’impresa davvero difficile – ha detto Lorenzo Daniele – per la mancanza di fondi e quando un lavoro realizzato a fatica incontra i favori del pubblico per l’autore è una grande gratificazione».
Lorenzo è co-fondatore dell’Istituto “Terra e LiberAzione”. La “Fine Art Produzioni” è nata nella nostra Casa Trinakria, a Catania.
Abbiamo di che essere orgogliosi.
Festeggiamo riproponendo il nostro documentario “In Trinakria, le Parole e le Cose”. Ovviamente costruito da Lorenzo su testi di Mario Di Mauro…
Caminamu!

@terraeliberazione

Annunci