Primavere colorate, false flag, false bandiere di una operazione strategica che qualcuno, da Londra, ha denominata “Vento Nero” (con tanto di Califfato immaginario). Anni fa.
La frittata è servita: il caos, ovunque passi questo Circo di criminali di Stato dell’Occidente fallito, i loro droni, bombardieri, terroristi, killers…ecc.
CAOS.
Ora, Londra si prepara a bombardare -magari per finta- in Siria i suoi “garibaldini”, senza il consenso del legittimo ed eroico governo di Damasco, regolarmente eletto e presieduto da Bashar al Assad.
Londra non si rassegna al fallimento del “suo” Impero clandestino.
Londra è un problema per tutti i britannici e per tutta l’Umanità.
La miseria politica delle cosche inglesi, nella loro fase di demenza terminale, non ha paragoni neanche nei peggiori incubi della decadenza di ben più gloriosi e longevi Imperi.
Intanto:
Scozia libera, umana e indipendente!
Scozia sovrana e socialista!
Viva Putin e Bashar al Assad!
Londra si impiccherà alla sua stessa corda.
@terraeliberazione
Annunci