11885206_10205263093440002_1598940391634025877_n

UNA GENERAZIONE PERDUTA

LA SICILIA NON SOFFRE PER I SUOI “TROPPI” IMMIGRATI, MA PER I SUOI TROPPI EMIGRATI!

Dal 2001 al 2014 – 526 mila GIOVANI SICILIANI sono emigrati dall’Isola: 205 mila i laureati.

“Produrre” un GIOVANE LAUREATO ha un costo sociale valutabile in 400.000 euro. La sua emigrazione ha un costo sociale di valore almeno triplo: poiché include capacità lavorativa, di consumi, di fiscalità, di riproduzione ecc. 

Un GIOVANE EMIGRATO costituisce una sottrazione potenziale al sistema-Sicilia valutabile, mediamente, in almeno un milione di euro. Il conto, per quanto impressionante, non è difficile.

E’ un flusso invisibile di ricchezza di dimensioni immani: la Sicilia, Fabbrica di Figli, finanzia il Nord con la sua Risorsa più preziosa. E’ una GENERAZIONE PERDUTA. Il dissanguamento si traduce in un metabolismo sociale devastato, una selezione genetica al contrario.

L’emigrazione di massa, combinata allo sradicamento culturale imposto dallo Spettacolo coloniale, ci fa considerare l’ipotesi che la Dominazione attuale -quella di Washington, delle Massomafie toscopadane e di un pugno di Multinazionali- abbia ormai disintegrato ogni nostra possibilità di ricostruzione materiale e spirituale nel Mondo del Secolo XXI, che non sia espressione del Cammino di Testimonianza di ristrette Comunità autonome di r/esistenza.

Il “popolo siciliano”, non riconoscendo sè stesso, non può riconoscere i suoi Nemici: interni ed esterni. Era la prima vera Tesi di Fondazione di “Terra e LiberAzione” nel 1985, mutuata da una poesia intimista di Paul Eluard, e pubblicata sulla copertina del secondo numero del nostro ciclostilato. 

@2015. TERRAELIBERAZIONE

 

Annunci