IPOCRITI

IL POKER DI PARIGI E LA FINE DELLA CIVILTA’ EUROPEA

Primavera 2011. Mentre l’Imperialismo euroamericano, Francia e Italia in testa, coi soci arabi e turchi, radevano al suolo la Jamahiria libica, riportando indietro di un secolo la Storia del Mediterraneo;  contro il legittimo governo di Damasco, da Londra e Parigi fu lanciata una campagna sofisticata per arruolare volontari islamisti da inviare in Siria a fianco dei già telecomandati ribelli colorati. “L’esercito turco -NATO- li alloggerà tutti, li addestrerà e assicurerà il loro passaggio in Siria”. Poker!.

Autunno 2015. La Siria è distrutta ma il lungo Golpeguerra contro la legittima sovranità di Damasco è politicamente fallito. I mercenari e gli illusi con le bandane colorate, hanno fallito. La Francia, che sulle macerie dell’Impero ottomano si era spartita con gli Inglesi l’intero Medioriente (Trattato di Sikes-Picot), dopo un secolo era del tutto fuorigioco. Serviva un coup de théatre: la Stragetta di Parigi, per rientrare nel Grande Gioco. Due più due fa quattro. Il resto è Nebbia. Poker!.

Ci scrive Francesco Paolo Catania (l’Altra Sicilia-Bruxelles): “Un 11 septembre à la française” era stato ampiamente profetizzato da settimane da diversi Servizi segreti!. ORA, SAPREMO SE LA STRAGE DI PARIGI È UNA “FALSE FLAG” COME L’11 SETTEMBRE, FATTA APPOSTA PER INNESCARE UNA GUERRA SENZA FINE “AL TERRORISMO” – IL TERRORISMO CHE GLI USA ADDESTRANO, I SAUDITI PAGANO E I TURCHI RICOVERANO CONTRO LA SIRIA – Se la lezione che Hollande, la NATO, gli Usa trarranno dalla strage sarà: “L’Occidente deve intervenire in Siria con tutte le forze militari allo scopo di rovesciare Assad, perché altrimenti i jihadisti diventeranno sempre più forti e meno moderati. La distruzione di Assad è la soluzione, altrimenti l’ISIS non si può vincere. Dovevamo già farlo nel 2012, ce l’ha impedito Obama vacillando…”. Poker!.

Un cortocircuito della Logica, ma, tant’è, dove la trovi la Logica in questo Spettacolo di Nebbie e Menzogne, che farebbe impallidire perfino Hitler e Goebbels?. Come volevasi dimostrare. E’ ciò che accade, il resto è Nebbia. Con demenziale annuncio in mondovisione i criminali del Regime francese, agitando le carni straziate di Venerdi 13 e un passaporto falso, comunicano che è “Guerra Totale: domani bombardiamo Rakka!”. Senonchè a  Rakka non si vede un “terrorista islamico” manco a pagarlo a peso d’oro!. Non c’è nessuno di loro, a Rakka!. Solo sfollati e sbandati alla disperazione: li hanno bombardati!. Un bombardamento spettacolare di forte valore geostrategico: significa semplicemente “La Francia rientra in gioco”. Allosanfàn!. Poker!

Mentre –sul fronte interno- nella sedicente “patrie de la libertè”- vengono adottate misure da “stato di polizia” e “profilassi ideologica” che torneranno utili, al Regime, nelle prossime esplosioni sociali delle sue banlieux.

Un dettaglio: hanno lasciato fuggire IL CAPO DEL COMMANDOS DI RAGAZZETTI PLAGIATI, coltivato come un cavolo dalla Spectre globale a trazione sionista nella serra di Molenbeck (Bruxelles). Ma può non essere solo “distrazione” o complicità di apparati ufficiali. E magari lo “prenderanno”. Altri.

Gli “Stati” ufficiali -sempre più spesso- contano quanto il due di coppe…La Terra di Mezzo è una Realtà globale, con le sue Gladio, le sue Entità, le sue “bande nel bosco”. Il Regime delle Lobbies usa i tavoli e le fishes di Stato, ma può anche giocare in proprio una mano di poker.

Parigi brucerà comunque, insieme al suo welfare, che il Nuovo Ordine Mondiale non prevede!. E il Caos alimenta il Caos, ma i Nemici fantoccio che giustificano l’Ordine non potranno essere rimpiazzati all’infinito. E l’ Ordo ab Caos della Grande e Nobile Massoneria d’Oltralpe è ormai la parodia di sè stesso. “La solitudine del vero massone…”, me la raccontò un amico che la viveva come una dramma personale. E’ finita anche per loro. E per le Chiese che sprofondano irriformabili nelle loro stesse sabbie mobili. Altro che “guerre di religione”: prima ci vorrebbero le Religioni!.

Parigi brucerà con tutte le sue illusioni di Grandeur, perché il Mondo è diventato troppo grande per sopportare ancora a lungo Forze mentali putrefatte e sterili. Che sia stato sdoganato l’art. 42.7 del “Sacro Trattato” sull’appoggio militare a uno Stato dell’UE “aggredito”, che -dalla sera al mattino- miliardi di euro vengono dirottati sulla spesa militare e sul business della “sicurezza”, la dice lunga sulla bestialità delle logiche di fondo che muovono la tragica messinscena della Stragetta di Parigi.

L’ineffabile Junker, capo della Cupola UE, al di sotto di ogni sospetto, assicura la “flessibilità di Bilancio per sostenere investimenti straordinari per sicurezza e antiterrorismo”. Miliardi per l’Industria della Sicurezza, un modo carino di chiamare la Guerra e il Terrore pianificati dai Potenti di turno. E’ storia vecchia, ma -disintegrati i “corpi intermedi” capaci di qualche critica- penetra senza vasellina  nei crani delle pubbliche opinioni delle “società occidentali”, liquide come il piscio del Diavolo. Fonzi applaude, mentre perfino Alfano si fa vedere, annunciando l’invasione della…Sardegna!.

Vien da ritirarsi sulla Cima dell’Etna, a raccoglier castagne e miele di Zafaran!.

Parigi brucerà. Mentre l’Europa delle illusioni di “pace e prosperità” è già bruciata da un pezzo: l’avevamo previsto, ai convegni indipendentisti di Cagliari e Ajaccio nel 1992… In fondo, per chi ragiona sulla Storia e sui Fatti e non sullo spaccio di illusioni, non ci voleva molto.

Mentre i sondaggi elettorali davano Hollande spacciato, non solo alle imminenti –e propedeutiche- elezioni regionali, ma anche nella corsa per le future presidenziali: ballottaggio Sarkò e Le Pen, o vittoria di Marine 2.0 al primo turno!. Ma questo ci interessa poco. Il Regime francese ha molte maschere democratiche, ma una sola Testa. Una Piovra con molti tentacoli. Vediamone uno, di quelli lunghi e potenti…

Mentre lo Spettacolo del Regime francese inscenava l’Orrore, con fuochi d’artificio nel centro della sua Ville Lumiere, una Stragetta da servire in Mondovisione per recitare la parte dell’aggredito, mentre milioni di rincoglioniti indossavano la mascherina tricolorata al canto della Marsigliese;  con l’indifferenza e la lucidità dei Veri Potenti, cinque personaggi restavano seduti a un tavolo verde: quattro giocavano a poker, uno li osservava sorseggiando acqua Veolia. E’ gente sobria, non come “certa feccia che frequenta localacci…tipo Bataclan, ma si, che crepino pure! ”.

Per la cronaca. Anche il poker surreale è finito col botto: quattro Assi, calati però dal Monsieur che sorseggiava acqua Veolia. Quattro Assi a sbancare Telecom e prendersi la Banda Larga in Italia (come da accordo segreto del 6 agosto: a Palazzo Chigi!). Coi suoi alleati fedeli (vedi Siciliacque) di una multinazionale energetica che tutti finanziamo ma nessuno sa cosa sia in Realtà. Si chiama ENEL. Vuoi vedere che li vedremo spuntare a braccetto in Medioriente quando, prima o poi, ci sarà da ricostruire quello che scientificamente viene incenerito?. Damasco val bene una Messa: funerali di stato, tutti in prima fila, in mondovisione. Una Banda Larga. Lacrime di coccodrillo e un occhio a Wall Street. Il rating francese è alle stelle. Parola di Goldman Sachs. Poker!.

I quattro Assi (di un tricolore solo): Arnaud de Puyfontaine, Hervé Philippe, Stephane Roussel e quel genio di Félicité Herzog (già boss di Areva, nucleare e uranio africano). Il Regista, da Oscar, è Vincent Bollorè, patron di Vivendi-Veolia. A loro non servono mascherine tricolorate, semmai le fabbricano, con Veolia Entertainment. Poker!.

No, non sono loro “i mandanti”. Loro stanno ancora più sù, in cima alla Pyramìde!. La Stragetta li ha commossi come i coccodrilli che sguazzano nella loro Franzafrique. L’unico fastidio –che ha distratto per un attimo la mano di poker- erano quelle mosche marocchine che a Tangeri sfilavano a migliaia contro i soprusi idrici di Veolia…ma è bastato un sms al locale capo della polizia…No, non è un film. E’ la Realtà. E Tangeri non sta sulla Luna, è il più grande Hub portuale del Mediterraneo. E comanda Bollorè. Poker!.

Questa è la Realtà: fa schifo, ma non quanto la Peste dell’idiotismo dilagante. O qualcuno crede veramente che un carnevale colorato di “ciabattari puzzolenti barbuti” guidati da un pupazzo col turbante di Califfo (“questo blasfemo e apostata!”), possa invadere l’Europa e imporci la sharia (nella sua versione di cui peraltro non v’è traccia nel moderno Diritto islamico!)… L’invasione televisiva di un nemico prefabbricato, talmente sanguinario da risultare perfino improbabile, a occultare un vuoto culturale e strategico che sta conducendo dritti non solo all’implosione dell’Unione Europea –il che non ci dispiace- ma al Tramonto della Civiltà Europea. E questa è la vera Tragedia con cui dovremo presto fare i conti. Poker!.

Gli apprendisti stregoni delle Massomafie europee, la “Banda Larga”, stanno giocando con le nostre Vite. E, al momento, possiamo solo “Capire, per R/esistere”. Questo non è un film. Il film VERO comincia l’11 Settembre 2001, anzi due giorni prima: quando un killer coltivato come un cavolo dalla Spectre a trazione sionista nella serra di Molenbeck (Bruxelles) riesce ad eliminare Ahmad Shah Massoud, sulle montagne dell’Afghanistan: l’unico ostacolo all’inizio del film VERO che si intitola “La Guerra Infinita”.

Lo hanno detto. E lo stanno facendo. Non c’è che dire: è gente seria, non un Hollande qualunque. La Francia moderna è finita con Mitterand: lui però non governava, Regnava. Autre chose. Si starà rivoltando la Pyramìde. Poker, col morto!.

Il poker parigino ha un morto pesante: una certa Idea di Europa. The End. Se fosse ancora Tempo di Grandi Uomini…in Europa ci vorrebbe un Cesare, un Federico II, o del tutto un Gensis Khan…altro che Hollande e Califfi made in CiaNN!. Ma non è più Tempo di Grandi Uomini. L’Europa è solo una piccola penisola dell’Asia. The End.

Mario Di Mauro-Fondatore di “Terra e LiberAzione”

Salvo Di Stefano-per l’Istituto “Terra e LiberAzione”

SIMBOLO M33

SAY CICIRI!

NO SOLIDARITY TO THE WAR BY  EUROAMERICAN IMPERIALISM AND IT’S ISIS – IT’S A FALSE FLAG SELF – TERRORIZING!

SICILY MUST BE FREE STANDING WITHOUT FOREIGN ARMY!

HURRAH’ TO THE SICILIAN VESPERS REVOLUTION IN 1282!

FRENCH! GET OUT FROM THE SICILIAN WATER BUSINESS.

FRENCH! GET OUT FROM AFRICA AND MID WEST.

THE IMPERIALIST SHOW IS ERASING THE TRUTH

FOR IT’S OBSCENE MOCKERY AND IT’S MASK

SAY CICIRI!

@TERRAELIBERAZIONE

 

Annunci