L’ARMA PIU’ POTENTE.
<<Io credo in TerraeLiberAzione quale soggetto eminentemente Culturale, per come l’ho conosciuto in questi ultimi mesi e perciò stesso possessore dell’Arma più potente…Convertito alla tesi dimostrata con rigore matematico anche dal prof. Odifreddi secondo cui la “democrazia” non esiste. Il tema della partecipazione politica però resta centrale, attuabile, perseguendo l’emancipazione culturale della Società, dell’elettorato, rispetto al Pensiero Unico delle finte divisioni destra \sinistra. Andare al voto non serve. Non comandano gli assessori ma i direttori di dipartimento, non fanno le leggi i nostri deputati ma la Commissione di Bruxelles, dove l’ARS per l’intermediazione del governo nazionale è mera ratificatrice degli ordini calati dall’alto>>.

FRANCESCO VECCHIO

SIMBOLO M33

FRANCESCO HA CAPITO L’ESSENZA DEL “PARTITU NOVU” AL QUALE LAVORA LA COMUNITA’ SICILIANA di TERRAeLIBERAZIONE. E’ IL “PARTITU NOVU” DI QUANTI R/ESISTONO AL DESERTO COLONIALE CHE AVANZA. U SINTIMENTU, SICULA CONCREZIONE DI CUORE E CERVELLO, E’ LA SUA ARMA PIU’ POTENTE. NON UNA “CULTURA” LIBRESCA, ACCADEMICA, ERUDITA SU TUTTO E CONCRETA SU NIENTE; MA UNA CULTURA DELLA VITA CHE HA NELLA LOTTA PER LA LIBERTA’ LA SUA FORZA MOTRICE. ORA CHE LE PAROLE HANNO PERSO SIGNIFICATO, ORA CHE “POLITICA” E’ UNA COSA SPORCA, “CULTURA” E’ UNA COSA CHE NON SI MANGIA…”U PARTITU NOVU” E’ UNA LINGUA DI LIBERTA’, LA LINGUA DELL’INDIPENDENZA DEI SICILIANI CHE R/ESISTONO AL DESERTO CHE AVANZA. O E’ QUESTO, IN PRIMIS, O NON E’ NIENTE.