LIBERTA’ DI STAMPA

E ALTRE IPOCRISIE

 

Ci abbiamo riflettuto bene. IL NUMERO DEL MENSILE SICILIANO “TERRAELIBERAZIONE” –CON DATA EDITORIALE “APRILE 2016”- INCENTRATO SUL TEMA: “Fulmini e Tempeste nelle Nebbie della MeteoGuerra e della sua Geo-Ingegneria” -PER RAGIONI DI SICUREZZA, NON ESCE. RAGIONI DI SICUREZZA NOSTRE (E DELLA NATO).

SEMBRA UNO SCHERZO, E INVECE E’ L’INCREDIBILE REALTA’, IN QUESTA “SICILIA PEGGIO DI PORTORICO”, di cui ri-conosciamo le Forze Mentali che la dominano, inscenando un sofisticato SPETTACOLO COLONIALE, tra nebbie e fumo arcobaleNATO. E campi minati: da evitare con cura.

29 febbraio 2016, alle 3.34 della notte CI CHIAMANO A CASA DAL NUMERO:  115 – 16 47 30 485 -VOCE AMERICANA– “Capitan Sullivan” ha parlato per una decina di secondi, con tono arraggiato alla Full Metal Jacket. Da una abile e immediata verifica, in pochi minuti, RISALIAMO alla Testa dell’Acqua: servizi di intelligence e strutture militari USA (in un tabulato connesso appaiono anche i vari MUOS). La più “simpatica” però è questa: Code Chapter 115. Che siamo monitorati dalla rete di spionaggio statunitense non ci sorprende. Certo, va detto, sono stati leali: non si sono camuffati. Siamo classificati nella categoria TREASON, SEDITION, AND SUBVERSIVE ACTIVITIES?.

La telefonata è arrivata dopo pochi minuti dalla pubblicazione di un post FB di lancio per l’uscita di TERRAELIBERAZIONE su un tema che studiamo da 12 anni: oltre la propaganda eco-catastrofista hollywoodiana dell’IPCC sui falsi “cambiamenti climatici”, privi di qualunque Equazione, si intravede la ben più seria Geo-Ingegneria che propone da decenni ricerche avanzate per la realizzazione concreta dei veri “cambiamenti climatici” nella Meteoguerra prossima ventura. Diverse potenze ci lavorano, ma le fonti utilizzate per la ricerca sono quasi tutte del Pentagono e vengono riportate perfino con qualche apprezzamento per il rigore e la prudenza con cui la materia viene trattata.

Per la cronaca: abbiamo “comunicato l’accaduto”, in Sicily & Italy censura generale (tranne il blog I NUOVI VESPRI: che ringraziamo); non abbiamo “fatto denuncia” (una inutile perdita di tempo, per noi e per gli altri). Hanno avuto paura i deputati –di tutti gli schieramenti- che abbiamo avuto cura di informare. Ma abbiamo ricevuto tanta solidarietà concreta, inclusa un’offerta di protezione diplomatica. Ci stiamo pensando.

Il 29 febbraio, alle 3.34. DAL NUMERO:  115 – 16 47 30 485, la piccola comunità TERRAELIBERAZIONE ha ricevuto il più grande e inatteso riconoscimento della sua lunga Storia. La cosa, a suo modo, ci onora, ci sorprende, ci invita a ripensare meglio la nostra “funzione sociale” in questa SiciliAfrica italiana, un’Isola contesa nel Mondo in rivolgimento del Secolo XXI. Accadranno molte cose.

Questa partita finisce qui: 1-1. E’ già un miracolo, di cui ringraziamo solo la migliore tra noi: Sant’Ajita.

C’è paura: tutti hanno paura, noi abbiamo paura, ma anche il Pentagono ha paura, di Noi: e questa è una soddisfazione che ci stiamo passando. Scusate se è poco!. Grazie “CIA”, per aver smascherato i “difensori delle nostre libertà”. E’ stato un piacere!. Ad maiora.

U Sicilianu Novu cammina Addhitta, con passo contadino e sguardo marinaio, sulle vie del Mondo. U Sicilianu Novu ha mappe e bussole: sa dove mettere i suoi piedi, nella scalata verso la Cima dell’Etna. Kista è a Zita. E anche Troina è “garibaldata”. 

 

IL 15 MAGGIO, A NISCEMI!

 “PRONTO, CHI PARLA?. LA CIA!”

RISPONDIAMO, CHIARO E FORTE:

“NO AL MUOS!-SICILIA INDIPENDENTE E SMILITARIZZATA!”

@TERRAELIBERAZIONE.

husky

Annunci