terra spot

Avviso Pubblico

Cerchiamo 4 “NO TRIV!” per darci una mano nell’impegno quotidiano sul Fronte “NO TRIV!” per la SOVRANITA’ del Popolo SICILIANO sul nostro TerraMare. Ne bastano 4. Il tema è complesso, ma lo spieghiamo in un seminario compattato. Ne bastano quattro. Unico requisito: una buona volontà. Per contatti: FaceBook TERRAELIBERAZIONE.

pag petrolio 1994

17 APRILE 2016. REFERENDUM “TRIVELLE”.

I REFERENDUM PASSANO-> I COLONIALISTI RESTANO!

Le TRIVELLE -cosiccome le “WIND FARM” EOLICHE- producono PROFITTI per l’Imperialismo NORDICO &C. -> possono essere smantellate solo dalla mobilitazione sovranista del Popolo Siciliano.

Vota pure “SI!” -se vuoi- ma senza ILLUSIONI REFERENDARIE!.

Non esistono ENERGIE sporche, né ENERGIE pulite. Esistono solo i PROFITTI di pochi, prodotti dallo sfruttamento e dallo spreco di immense RISORSE NATURALI e UMANE.

@Marzo 2016. TERRAELIBERAZIONE-> NO TRIV! dal 1985.

30 marzo 2016

C.V.S.

Come Volevasi Dimostrare

Fallito il QUORUM anche in SICILIA. Affluenza al 28%. Sciacca è l’unico centro a superare il quorum con un numero di votanti pari al 53 per cento. In Sicilia tra i votanti i Sì sfiorano il 90 per cento.

I votanti per provincia: Trapani 33 per cento, Catania 29, Caltanissetta 22, Enna affluenza al 25 per cento. In provincia di Palermo ha votato il 27 per cento, Ragusa il 29, Messina il 28, Agrigento il 30 per cento, in quella di Siracusa il 27 per cento.

A Pozzallo – al largo delle cui coste c’è la piattaforma Vega – ha votato il 21 per cento dei cittadini: il sindaco Luigi Ammatuna aveva fatto campagna per l’astensionismo: “Non andrò a votare e invito i miei concittadini a disertare le urne”. A Gela, “dove l’Eni ha appeso il futuro della raffineria al via libera a nuove trivelle in terra e mare”, l’affluenza tocca il fondo: 15 per cento. Il sindaco Domenico Messinese, ex grillino, ha votato scheda bianca.

Annunci