leopolda

Le MASSOMAFIE TOSCO-PADANE dominano & trafficano fin dal 1860: ora nell’ombra, ora apertamente. Ora SPUDORATAMENTE.
@TERRAELIBERAZIONE.

TerraeLiberAzione Luglio 2016TerraeLiberAzione Luglio 2016

I RETTORI per il SI?
Una circolare dei rettori delle Università di Catania e Palermo impedisce agli studenti di organizzare liberamente i dibattiti referendari. Le proteste dei Comitati per il No: “Vogliono garantire l’indipendenza degli atenei, dopo avere ospitato la ministra Boschi e Renzi? Sarà un caso che sono entrambi vicini al PD?. Sarà un caso. Ma nelle università siciliane di Palermo e Catania, entrambe guidate da rettori riconducibili all’area del PD, gli studenti, in vista del referendum costituzionale del 4 Dicembre, sono sottoposti a quella che potremmo definire una sorta di libertà vigilata…”.
In verità la circolare prescrive che nessun evento sarà autorizzato salvo nei casi in cui venga garantito il contraddittorio e la piena equidistanza delle diverse posizioni politiche con la presenza di tecnici ed esperti della materia.
Ci permettiamo una breve riflessione. Quanto a Renzi, a Palermo ha inaugurato l’anno accademico, in qualità di presidente del consiglio. Ne ha il diritto. A Catania ha concluso la Festa del SUO partito. Ne ha il diritto. Che gli studenti non abbiano il diritto di discutere liberamente a casa loro -cioè nell’Università- è una porcheria, ma anche una provocazione furbesca. Sulle strade, non altrove, si trovano i voti per il NO (e anche le pietre, se servono). Non serve occupare, nè rintanarsi dentro le università…NE’ IMPANTANARSI NELLA TECNICALITA’ DI QUESITI REFERENDARI CHE NON COSTITUISCONO PER NESSUNO L’OGGETTO DELLO SCONTRO POLITICO IN CORSO (come, invece, “suggerisce” la circolare proibizionista dei Rettori).
Mario Di Mauro- (TerraeLiberAzione)

 

Annunci