MARCHA COMBATIENTE POR EL MALECÓN

Con profundo dolor comparezco para informar a nuestro pueblo, a los amigos de nuestra América y del mundo, que hoy 25 de noviembre del 2016, a las 10:29 horas de la noche, falleció el Comandante en Jefe de la Revolución Cubana:

Fidel Castro Ruz.

En cumplimiento de la voluntad expresa del compañero Fidel, sus restos serán cremados. En las primeras horas de mañana sábado 26, la Comisión Organizadora de los funerales brindará a nuestro pueblo una información detallada sobre la organización del homenaje póstumo que se le tributará al fundador de la Revolución Cubana.

¡Hasta la victoria siempre!

@info: PARTIDO COMUNISTA de CUBA

palermo zabut

Lo ricorderemo SABATO 3 DICEMBRE, A CATANIA (H.17-CAFFE’ DELLA CORTE, VIA FIRENZE 88-TRIBUNALE). @TERRAELIBERAZIONE.

SIMBOLO M33

ONORE A FIDEL CASTRO RUZ!

Con la scomparsa del suo ultimo GIGANTE POLITICO, è finito il Novecento.Non siamo “filo-cubani”, non sappiamo neppure cosa possa voler dire. Ci fanno certo schifo i tanti “castristi” pentiti che invece di riflettere sulla loro idiozia precedente si riciclano in una idiozia nuova, che poi è quella dell’opportunismo modaiolo piccoloborghese di sempre!.

Nel 1959, i giovani guerriglieri barbudos rovesciarono la dittatura di Batista, un fantoccio USA che aveva trasformato l’isola caraibica in una bisca-bordello per i turisti yankes -gestita dalla MAFIA.

Quei giovani guerriglieri barbudos – in pochi decenni- “INVENTANDO” una ISOLA-NAZIONE- hanno COSTRUITO UN PAESE SOVRANO nelle CONDIZIONI PEGGIORI che ci potessero essere: l’EMBARGO STATUNITENSE avrebbe stritolato paesi ben più grandi e solidi.

QUANTO ALLE CRITICHE ne abbiamo anche noi –ma sono critiche scientifiche, non moralistiche. Non sappiamo cosa farcene del moralismo piccoloborghese e manicheo. Queste critiche qualificate sono note anche a L’AVANA.

La Repubblica di Cuba è un PAESE IN TRANSIZIONE. Non è il solo ma è l’unico paese  delle Due AMERICHE  ad avere una DEMOCRAZIA SOCIALE sviluppata, con un SISTEMA SANITARIO e SCOLASTICO di ALTISSIMO LIVELLO. CONQUISTE SOCIALI che, VA SOTTOLINEATO, non hanno purtroppo alcun termine di paragone perfino negli stessi STATI UNITI!.

E CUBA è forse l’unico paese del MONDO del tutto immune dal virus del RAZZISMO!.

Non c’è dubbio che a Cuba –come ovunque- tanto resta da fare, ma senza passi indietro sul piano delle conquiste di civiltà e della SOVRANITA’ NAZIONALE – che è difesa attivamente da una struttura di intelligenze sofisticata dalla quale tutti i SOVRANISTI del MONDO abbiamo solo da imparare, in particolare gli indipendentisti delle ISOLE-NAZIONE strategiche, come la SICILIA.

Quei giovani guerriglieri barbudos  hanno commesso un solo errore grave: l’aver puntato tutto sulla MONOCOLTURA della canna da zucchero…ma questo è per “addetti ai lavori”.

Lungo è l’elenco dei dittatori sudamericani: FIDEL non ne fa parte; per capirlo basta farsi 4 passi in una qualunque città latinoamericana.

Salutiamo FIDEL CASTRO RUZ, rendendo ONORE a un GRANDE INDIPENDENTISTA, SOCIALISTA E INTERNAZIONALISTA!. Ma anche a un grande capo occulto della gloriosa SANTERIA!.

 “La Storia mi assolverà!” (Fidel).

HASTA LA VICTORIA! SIEMPRE!

Catania, 26/11/2016. L’Istituto Mediterraneo per la Democrazia Diretta-“TerraeLiberAzione”.

 

 

Libya Latin American Allies

spot-libro

10° Cuncumiu di TerraeLiberAzione

Sessione d’Autunno 2016 (SABATO 3 DICEMBRE h.17-A CATANIA-Caffè della Corte via Firenze 88-Tribunale)

1)relazione sul tema: GeoPolitica dell’INSULARITA’ STRATEGICA al TEMPO dell’IMPERIALISMO NORDICO.

2) presentazione del libro di MUAMMAR GHEDDAFI: “I RACCONTI della TENDA” (Coedizioni TerraeLiberAzione-Armando Siciliano)

 

Annunci