BATTAGLIE dell’ARIA sull’ISOLA CONTESA (3)

L’ISOLA senza CIELO. Un’Aquila senza Ali.

Una HOLDING  INDIANA propone un grande HUB AEROPORTUALE a MESSINA. Da ROMA è già STOP preventivo. Qui gli Indiani siamo Noi. Ma quelli delle Riserve. Nell’Epoca del volo aereo, senza SOVRANITA’ SICILIANA sul “nostro” SPAZIO AEREO non abbiamo alcun Avvenire!. La MAPPA del CIELO dell’ISOLA CONTESA E’ l’ARCANO dello SPETTACOLO COLONIALE che scafazza l’ISOLA senza CIELO. L’ISOLA senza CIELO è un’Aquila senza Ali.

Non sarà il “private equity” di Panchavaktra a fabbricare queste Ali, né l’ENAC di Riggio, in sé, a impedirglielo. La MAPPA del CIELO dell’ISOLA CONTESA E’ l’ARCANO dello SPETTACOLO COLONIALE che scafazza l’ISOLA senza CIELO: un’Aquila senza Ali.

***

Nell’INDIA in ascesa, Panchavaktra è un gruppo solido e dinamico di medie dimensioni –in un contesto che, al netto della propaganda del nazionalismo hindu al potere, registra ormai il sorpasso sul RITMO di crescita cinese: 7,5 vs 7,3. Numeri che comunque -nel Declino senile delle “società occidentali”- neanche ci sogniamo.

Dall’INDIA -GIGANTE dell’ASIA in ascesa-il gruppo Panchavaktra, di Nuova Delhi, è divenuto investitore globale in PRIVATE EQUITY, dopo aver sviluppato una holding con 16mila dipendenti che comprende anche Trading (Minerali), logistica, energia (generazione e distribuzione), Infra Tech (Infrastructure Edilizia e lo Sviluppo) e Enterprise (FMCG e prodotti agro, Dairy agricoltura etc.).

Dall’INDIA -GIGANTE dell’ASIA in ascesa- il gruppo Panchavaktra punta a realizzare un Hub aeroportuale strategico sul MERCATO MONDIALE. Dove?. A Pace del Mela, nell’aerea dell’ex consorzio Asi di Messina, in Sicilia, l’Isola REMOTA, isolata e svinturateddha, che ci propone la geopolitica bruxellese dell’Imperialismo NORDICO, con le sue massomafie toscopadane e i suoi governi di ROMAFIA CAPITALE.

Un Hub aeroportuale in Sicilia?. Neanche a parlarne!. Da ROMAFIA CAPITALE è già arrivato lo stop-segnale preventivo di ENAC -ente statale che regolamenta lo spazio aereo civile. Ma non sarà Riggio, a capo di ENAC, ad assumersi tutta la responsabilità. Seguirà il “NO, ma vediamo” del MINISTERO dei TRASPORTI di ROMAFIA CAPITALE, che però imporrà un tavolo negoziale…Il tempo farà il suo lavoro.

Washington segue certamente la vicenda: il CIELO SICILIANO è CRUCIALE nelle STRATEGIE GLOBALI e la sua “destinazione d’uso” non è certo commerciale e turistica di largo raggio. SIGONELLA non è un villaggio turistico. Il MUOS non è una stazione radio di gospel e country music. L’HUB globale siciliano, proposto da Pekino nel decennio scorso, venne bloccato da Hillary Clinton (era Segretario di Stato). 

Oggi avremmo una Sicilia più normale, integrata nel Mondo e del tutto interconnessa al suo interno. Altro che “nuovo” Ministero per il Mezzogiorno e carnevale di fondi n-europei: 7 miliardi in 7 anni, una miseria di soldi –nostri!- che vengono riciclati in piani settennali che non muovono il PIL di un solo punto: e lasciamo perdere i dati spacciati da Crocetta, quel poveraccio confonde perfino milioni con miliardi!. La carità agli indiani delle riserve che sopravvivono nell’Isola REMOTA di Bruxelles.

Il VINCOLO INAGGIRABILE -la BLINDATURA- sullo SPAZIO AEREO SICILIANO E’ MILITARE. Siamo i soli a evidenziarlo da decenni. Il resto è solo una conseguenza.

La MAPPA del CIELO dell’ISOLA CONTESA E’ l’ARCANO dello SPETTACOLO COLONIALE che scafazza l’ISOLA senza CIELO.

Senza SOVRANITA’ SICILIANA su TerraMare e Spazio Aereo  -bene che vada- non ci resta che ELEMOSINARE “OPPORTUNITA’” ed aggrapparci senza Avvenire al Santo di turno: prevediamo anche conversioni improvvise all’hinduismo!. L’assessore regionale Mariella Lo Bello: “Occasione da non lasciarsi sfuggire”. Tutti in processione sul Gange, gemellaggio urgente con Benares!. Organizzano i sindaci della Valle del Mela con fascia tricolorata. Segue corteo sindacale e scuole elementari sventolanti bandierine indiane.

Ben che vada, lo Spettacolo coloniale prevede solo ruoli di manovali e camerieri, con tutto il Rispetto, magari “raccomandati” dai quattro broker’s nostrani –Maf & Antimaf- che ci mangeranno qualcosa di più (gli indiani sono esperti in tangenti, quasi quanto i milanesi!).

La SICILIA ITALIENATA  è in balìa di un Mondo che non conosce e non capisce…Ma come, non morivano di fame sti  indiani che ci arrestarono i due marò?. Scordandosi che l’INDIA è il doppio dell’Europa e che i due “eroi” –vigilantes a bordo di una nave privata, ma pagati da tutti noi- avevano ammazzato due pescatori. Un tragico errore, e questo è vero, ma il pasticcio lo hanno combinato alla Farnesina. Farne…cosa?. Niente, vabbè.

Gli Indiani siamo noi. Ma quelli delle Riserve sulle quali incombe un cielo popolato di aerei stranieri, droni e santi che non funzionano. La MAPPA del CIELO dell’ISOLA CONTESA E’ l’ARCANO dello SPETTACOLO COLONIALE che scafazza l’ISOLA senza CIELO. Noi l’abbiamo studiata e capita. L’ISOLA senza CIELO è un’Aquila senza Ali. Punto.

No, non siamo “contrari” a un HUB aeroportuale indiano o cinese in Sicily. Non è questo è il problema, ma non è neanche una soluzione al vero problema dell’ISOLA CONTESA nel SECOLO XXI. Senza SOVRANITA’ SICILIANA non abbiamo alcun AVVENIRE. Punto.

All’ipotizzato HUB AEROPORTUALE “INDIANO” a PACE del MELA (Messina) dedicheremo la terza parte del nostro studio: “BATTAGLIE dell’ARIA sull’ISOLA CONTESA”. Uscirà sul nostro giornale di gennaio -con la mappa specifica CIVILE&MILITARE. Di cosa?. Del cielo!. Gli aerei volano!. Vediamo chi ci minaccia stavolta!.

@7/1/2017. TERRAELIBERAZIONE. (Mario di Mauro-Salvo Di Stefano)

testata-settembre2016terraeliberazione-settembre2016

SOL 3TerraeLiberAzione Luglio 2016

TerraeLiberazione di Luglio 2016

 

 

Annunci