Palermo. Il candidato sindaco Ferrandelli è indagato per voto di scambio politico-mafioso. L’ipotesi di reato si riferisce alle elezioni del maggio 2012, quando l’ex deputato regionale del Pd era il candidato sindaco del centrosinistra poi sconfitto.

Ad accusarlo è il “collaboratore di giustizia” Giuseppe Tantillo. E’ l’ennesimo “mafioso in trattativa”?. Avrebbe le sue buone ragioni, sconti di pena nei saldi di stagione elettorale. Che il “PENTITO” sia o meno telecomandato da remoto, non ci interessa. Né ci interessano i magistrati che lo interrogano. Né ci riguardano i traffici elettorali di nessuno. Vi osserviamo dalla Cima dell’Etna.

SOLIDARIETA’ AL NOSTRO “NEMICO” FABRIZIO FERRANDELLI -un povero illuso che non vede lo SPETTACOLO COLONIALE della SICILIA ITALIENATA. I PUPI…li usano e li buttano. Avanti Tutta… Orlando rivince solo senza avversari (che dire poi del PD costretto a rinunciare a dire che è PD!. Certo, se non altro, si fanno schifo. E in questo hanno ragione).

VERSO L’ORLANDATA INFINITA?.

NE’ MAF! NE’ ANTIMAF!

LIBERARE LA SICILIA E I SICILIANI!

@Palermo, 17/1/2017. TERRAELIBERAZIONE.

bannerfrasi-1

lenin

“CHI SI FIDA delle ETICHETTE E’ PERSO!” (LENIN)

Annunci