bannerfrasi-1

Benvenuti in Sicilia!. Al centro del Corridoio mediterraneo che collega l’Oceano Atlantico all’Oceano Indiano, sul quale scorre, in valore, circa un terzo del commercio e dell’informazione globali .

Benvenuti in Sicilia!. La Sicilia italienata –l’Isola “remota” di Bruxelles, l’Isola senza Mare e senza Cielo, priva di Sovranità: una COLONIA dell’Imperialismo Nordico-Atlantista.

Benvenuti in Sicilia, l’Isola del Tesoro, saccheggiata da una “Compagnia delle Indie” in accordo con MAF & ANTIMAF, e giocata come carta geostrategica nella relazione tra Romafia Capitale & Washington, che l’hanno tagliata dalla VIA della SETA, isolandola dal Secolo XXI.

Benvenuti!. La sicilietta italienata è una “riserva indiana”: la sua popolazione, svuotata e invecchiata dalla Coercive Engineered Migration, è ipnotizzata da un secolare Spettacolo coloniale totalitario, del tutto sradicata da una qualsiasi identità autentica, dinamica, distinta e plurale, elaborata nell’insularità mediterranea nel corso di una Storia millenaria.

Se, nella lunga durata, è la Sicilia a FARE i Siciliani, nell’immediato è chi ne controlla la Memoria, nonchè le acque territoriali e lo spazio aereo, a farsene quel che vuole: questa Sicilia Ostaggio è come Giona nel ventre della Bestia. La nostra liberazione è un’ impresa titanica, non una operazione contabile nella partita doppia della relazione malata tra uno STATO imperialista e una sua REGIONE fallita.

***

Il Cammino verso l’Indipendenza del Popolo Siciliano – nel Mondo caotico del Secolo XXI- non si misura in “percentuali elettorali”, né simulando “scontri con la polizia”: lo Spettacolo inscena comunque solo “afferracazzi nta l’aria”. Il colmo della patologia è però superato da chi crede che la parola magica INDIPENDENZA –che abbiamo sdoganato con decenni di sacrifici- sia utilizzabile balbettandola in parodistiche operazioni di puro marketing elettorale.

Il Cammino verso l’Indipendenza del Popolo Siciliano va misurato –nei suoi PASSI PRATICI- su un semplice indicatore: quanti nuovi indipendentisti riusciamo a determinare, qualificare e organizzare stabilmente dopo ogni nostra AZIONE: sociale e territoriale, mediatica e culturale, economica e sindacale, ma anche elettorale. Quanti nuovi indipendentisti, via via ben orientati e autorganizzati, maturano una chiara scelta di vita indipendentista. Per LIBERARE le ENERGIE SICILIANE ne bastano 10.000, organizzati nella CoSCIENZA. Le maggioranze non esistono. Fosse per le “maggioranze”, l’Umanità sarebbe ancora sugli alberi a rubare banane.

Benvenuti in Sicilia!. In molte città e territori, dove c’era solo il Deserto della sicilietta italienata, sorgono Oasi di r/esistenza siciliana, che vanno vaccinate dalle ILLUSIONI dell’elettoralismo, dai MITI del movimentismo (e dalle CHIMERE del terrorismo). E’ la VITA quotidiana che dobbiamo “cambiare”.

La Consulta per l’Indipendenza del Popolo Siciliano –costituita da centinaia di Uomini e Donne, il 30 marzo 2017 nella ricorrenza del VESPRU 1282- è l’unico LUOGO costituente che riconosciamo. Le sue porte vanno aperte alle FORZE R/ESISTENTI della REALTA’ SICILIANA e qualunque decisione sul “CHE FARE” verrà maturata insieme a UOMINI E DONNE che già stanno operando bene, con metodi differenti ma –a nostro avviso- da sincronizzare e potenziare. Chi vuole viene.

La nostra proposta è nota da decenni. Ci serve un inedito Sindacato politico del popolo siciliano, radicato nella Realtà complessa del nostro Arcipelago e capace di parlare al Mondo. Potrà sorgere solo dalla Rete di queste Oasi REALI di r/esistenza, in alternativa a uno Spettacolo coloniale che inscena a reti unificate la sicilietta italienata. Nella chiarezza: “la Questione Siciliana è la Questione Sociale Siciliana!” (Santo Trovato).

***

Benvenuti in Sicilia!. Tra le Realtà dinamiche del nuovo indipendentismo c’è anche il movimento SICILIANI LIBERI, al quale non abbiamo risparmiato critiche e consigli (sempre ascoltati con Attenzione e spesso recepiti con naturalezza). Nessuno è perfetto, noi per primi abbiamo tanti limiti e difetti.

Il movimento SICILIANI LIBERI –nel caos palermitano- sta conducendo una coraggiosa e “folle” campagna elettorale, suscitando ENERGIE NUOVE, che prima non c’erano. Ci piacciono i “folli”.

I cittadini palermitani di TERRAELIBERAZIONE voteranno in simpatia per Roberto La Rosa, storico avvocato indipendentista, nostro amico da un quarantennio, un vero difensore dei diritti civili del popolo siciliano-> e per l’architetto Ciro Lomonte, colto e generoso candidato sindaco: la Lista è SICILIANI LIBERI – sintesi elettorale di un movimento giovane che sta maturando e seminando, con Dignità , l’idea indipendentista. A viso scoperto e a testa alta. Li VOTIAMO e invitiamo a votarli!.

Fermo restando che –come scrive ANTUDO: “purtroppo, è ancora diffusa l’idea che il campo di battaglia elettorale sia l’ultimo depositario, l’ultima sponda, di ogni altra battaglia. È vero il contrario. Il consenso si raggiunge stando dentro la resistenza territoriale, appoggiandola, incoraggiandola, alimentandola”. E su questa dialettica – ci si deve chiarire. Tutti. E lo faremo.

logo

***

Benvenuti in Sicilia!. Il movimento TerraeLiberAzione c’è dal 1984: un partitino potremmo crearlo in mezzora e affondarlo noi stessi in un minuto. Conosciamo la QUESTIONE SICILIANA e i suoi molteplici campi di battaglia. Abbiamo avuto anche risultati elettorali significativi (per esempio i 22.000 voti indipendentisti alla Camera, malgrado lo sbarramento impossibile, ottenuti da Mario Di Mauro nel 1996 –con la nostra Federazione NOI SICILIANI, quella vera e irripetibile!). Conosciamo le paludi e i campi minati della Realtà siciliana nel Mondo del Secolo XXI. Non ci spaventano, ma senza un inedito e forte SINDACATO del POPOLO SICILIANO resta solo lo SPETTACOLO coloniale che inscena a reti unificate la sicilietta italienata e il suo popolino autistico, colonizzato e fallito.

Sia chiaro: i NEMICI del POPOLO SICILIANO agiscono nella LEGALITA’. E’ la LEGALITA’ COLONIALE: l’unica possibile nelle ATTUALI condizioni GEOPOLITICHE e PSICOSOCIALI che determinano lo SPETTACOLO della SICILIA ITalienata, che non possiamo, né vogliamo “cambiare”, “riformare”, “redimere”.

Benvenuti in Sicilia. Non vogliamo “cambiare”, “riformare”, “redimere”… nessuno. Ma CAPIRE e SPIEGARE la REALTA’ sul Cammino del Sicilianu Novu. Un Cammino di LiberAzione organizzato nella CoScienza -> che vede oltre le NEBBIE e le ILLUSIONI della DEMOCRAZIA COLONIALE, del suo CARNEVALE ELETTORALE, del suo ASCENSORE SOCIALE manovrato dall’ACCADEMIA di una SICILIA ITalienata, separata dal Mondo e perfino da sé stessa.

Nelle PALUDI coloniali della Sicilia italienata, privi di Mappe e Bussole, con le ILLUSIONI dell’elettoralismo, coi MITI del movimentismo (e le CHIMERE del terrorismo reazionario) si può finire solo nei CAMPI MINATI .

La VITA quotidiana è il mezzo della lotta di liberazione del popolo siciliano. Ci serve un inedito Sindacato politico di r/esistenza del popolo siciliano, radicato nella Realtà complessa del nostro Arcipelago e capace di parlare al Mondo: con ogni mezzo scientificamente necessario.

Qualcuno ha una idea “scientifica” migliore?. “La Scienza è solo una perversione, se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell’Umanità”. (Nikola Tesla)

***

Benvenuti in Sicilia!. Al momento quasi tutta TerraeLiberAzione è concentrata nella VIGILANZA sulla mietitura di qualità e su MERCATI e FILIERA INDUSTRIALE dei GRANI SICILIANI ORIGINALI. E’ il nostro PANE, in tutti i sensi.

Il 17 giugno a Mezzogiorno, come sempre, ricorderemo CANEPA e i patrioti caduti per l’Indipendenza del Popolo Siciliano. Al SACRARIO di CATANIA (Cimitero) in cui riposano non proprio in Pace.

Il primo luglio saremo ancora a Niscemi, contro GLADIO 2.0 e il MUOStro che ipoteca il Presente e l’Avvenire del Popolo Siciliano. E col nuovo numero del nostro giornale, l’unico giornale indipendentista. Cu c’è, c’è.

Il Secolo XXI sarà “lungo”: la CIVILTA’ SICILIANA risorgerà dalle sue ceneri tricolorate!. Stiamo vivendo un Tempo oscuro, ma è solo un momento in una complessa Storia lunga Millenni.

U SICILIANU NOVU cammina addhitta, organizzato nella CoSCIENZA, ed è consapevole della sua Forza profetica. Semu Simenza!. Benvenuti in Sicilia!.

@ Salvo Di Stefano, Paolo Valentini, Mario Di Mauro, Tom Mancuso > per la Comunità Siciliana TerraeLiberAzione.

TerraeLiberazione marzo-aprileTerraeLiberAzione n°2-2017

copterra-1-2017

terraeliberazione n°1-2017

SOL 3

Annunci