testata-agosto2016terraeliberazione-agosto2016

E’ urgente svuotare la misura 10.1 c del PSR – Piano di Sviluppo Rurale, fondi europei per l’agricoltura.

Ecco cosa propone: se abbandoni il tuo terreno per sette anni a pascolo permanente ti diamo un premio…

Cioè:

 288 euro ad ettaro se il tuo terreno si trova in montagna;

 365 euro per ettaro se il tuo terreno si trova in collina;…

 370 euro per ettaro se si trova in pianura.

A questi 370 euro all’anno, per ettaro, si aggiunge poi il contributo AGEA – 230 -> 290 euro per ettaro all’anno, e fa 600 euro per ettaro. Pensa tu: 600 euro all’anno per ogni ettaro di seminativo per restare in casa: col grano (sterile) a 20 cent al kilo, è un affare: una “proposta che non si può rifiutare”.

Cederanno i proprietari non-agricoltori: che nel cerealicolo sono, in vaste aree, la maggioranza. L’agricoltore vero sta passando ai grani siciliani originali, lasciando le sementi sterili Bayer-Monsanto ecc. che vengono spacciate per grano duro siciliano: è tutto falso!. -quanto alla misura 10.1 del PSR è l’ennesima porcata…poi c’è in arrivo una trappola vera, dell’ENI (biomasse).

Il colonialismo ha una strategia: va capita prima, dopo è troppo tardi. – Quanto al “pascolo” viene da ridere!- almeno il 90% delle carni “siciliane” & derivati –il paesaggio zootecnico– non è definibile “siciliano”.

La “LEGALITA'” ha un volto coloniale che volge al criminale. E’ il circolo vizioso della DIPENDENZA COLONIALE. Se ne esce solo sul CAMMINO dell’INDIPENDENZA del POPOLO SICILIANO. PUNTU.

@TERRAELIBERAZIONE.

2

Annunci