ETC

In un recente report della European Travel Commission (la rete degli “enti turismo” di 32 paesi europei – www.etc-corporate.org/ ) si propone una interessante e ragionata serie di dati sintetici. L’italietta vi è rappresentata da quei fantasmi e imboscati dell’ENIT. Quanto alla sicilietta italienata, ricordiamo che avrebbe un suo “ministro regionale al Turismo” (e a breve, forse, anche con delega alla “CuTTura”: appostu!. Ci manca Montalbano rettore unico delle nostre università!).

Dal report ETC –ripreso da “L’Espresso” (25/2/2018)- si rileva tra l’altro che “i voli low cost che vanno dalla Germania alla Sicilia sono un decimo di quelli che arrivano alle isole Baleari”. Per saperlo, alle piccole Baleari giungono ogni anno 13 milioni di turisti!. Amen. Ne riparliamo.

Uno studio CNA-Sicilia (estate 2016) rilevava che “prenotare un aereo per una vacanza a Ferragosto in Sicilia costa il 33 per cento in più rispetto a un soggiorno alle Baleari”- Il problema è stato risolto: come? Suicidando Trapani-Birgi, facendo scappare Ryan Air che lo teneva in vita!. Appostu!. Ryan Air vi ha voluto mantenere –va detto- un piccolo volo Trapani-Baden Baden (per i “pensionati tedeschi” e per lasciarci una porta aperta, malgrado tutto!).

La CNA siciliana lamentava anche che «a differenza nostra la Sardegna beneficia della continuità territoriale e le Baleari negli anni hanno sviluppato accordi con il governo nazionale e le compagnie aree». E’ una falsa soluzione, da colonizzati questuanti: il nostro modello è MALTA, libera e indipendente, che decolla sulle proprie Ali. Non siamo l’Isola REMOTA di Bruxelles, e non ci servono sconticini di pochi euro che verrebbero presto dilapidati da questa sicilietta INCAPACE di intendere e di…VOLARE.

Abbaiate pure, per carità!. Da Baden Baden a Bergamo, da Istanbul alle Maldive si metterebbero a ridere!. Da Malta invece hanno deciso di “prendersi” l’aeroporto di Comiso: li faranno scappare?. La crisi di InterSac –società di gestione dello scalo ragusano- e la programmata svendita del grande scalo catanese (che controlla anche quello di Comiso via SOACO)- annunciano un’altra pagina nera in queste incomprese Battaglie dell’Aria sull’Isola Contesa, che si trascinano nelle nebbie di faide campaniliste e affarismo CamCom squattrinato, più o meno condito dalla solita solfa sicilianista, oggi rilanciata in forma di tardive lamentazioni “bruxellesi” dagli eurodep siciliani che sintetizzano l’autismo politico di una borghesia coloniale incapace di conquiste spettacolari. Su con la Vita!. ETC, ETC!.

@TERRAELIBERAZIONE.

banner-terra-5

 

Annunci