bty

I FIRRI-FIRRI

Ogni domenica, presso il mercatino di Puntalazzo, nell’antica contea di Mascali (Catania), si possono ammirare le opere di Angelo Greco: un vero ARTISTA da professore in pensione, è anche autore di un libro: “il muro della vigna” (protagonista della storia è una famiglia di metà Novecento, legata alla terra etnea e alla sua vita).

Il Maestro Greco, con pazienza e maestria, ha riprodotto antiche ed educative “macchine di riflessione” chiamate “firri-firri”, un tempo diffuse anche nella Sicilia etnea.

Realizzate in canna ed alimentate dal vento per mezzo di un’elica, i firri-firri fanno danzare ballerini, muovere giostre o far saltare cavallucci…

Noi ci ricaviamo anche una metafora della Vita determinata da meccanismi che troviamo prefabbricati –quando nasciamo. Meccanismi che ci fanno “ballare”, sospinti dai Venti della Storia.

Dei FIRRI-FIRRI, il Maestro Greco ha salvato la tecnica realizzativa – ed è ben lieto di mostrarli a chiunque: a Puntalazzo, la domenica. Apprezziamo anche il suo  Rifiuto di “esibirsi” nei “centri commerciali”, che lo corteggiano. 

Bentornati FIRRI-FIRRI, gioia della CIVILTA’ SICILIANA!.

Ad Archimede –Scienziato siciliano e Ministro della Difesa sovranista – sarebbero piaciuti. E’ una bella riflessione: grazie FIRRI-FIRRI!.

@TERRAELIBERAZIONE-NEWS. (Lorenzo Patanè-Salvo Di Stefano)

bty

btybtybty

Annunci